“Se v’è per l’umanità una speranza di salvezza e di aiuto, questo aiuto non potrà venire che dal bambino, in lui si costruisce l’uomo”.
Maria Montessori

Maria Montessori

Vita pratica e sensoriale

I bambini sono coinvolti in attività di vita pratica ispirate al Metodo Montessori*. Il vero scopo degli esercizi di vita pratica è aiutare i bambini a sviluppare le loro abilità motorie e la coordinazione occhio-mano: abilità fondamentali per lo sviluppo cognitivo.

Dal lavoro della piccola mano nasce la concentrazione, strumento indispensabile per intraprendere la via dell’apprendimento, o meglio, per incarnare l’ambiente, come dice la stessa Maria Montessori, perché il bambino si costruisce a spese dell’ambiente ed è quindi esso il mezzo per arrivare al bambino. Ecco alcuni esempi di attività:

  • apri e chiudi (ad esempio indossando il giubbotto con bottoni, cerniera ecc.);
  • travasi di solidi e di liquidi;
  • impastare la pasta di pane;
  • apparecchiare la tavola;
  • pulire un tavolo;
  • spazzare il pavimento;
  • riordinare i giochi utilizzati;
  • zappare, seminare, annaffiare, raccogliere le foglie;
  • lavaggio delle mani;

“L’uomo si costruisce lavorando poiché il lavoro è la suprema soddisfazione e la base principale della salute e della rigenerazione. La piccola mano spinta dal maestro interiore a compiere un lavoro diventa manifestazione di intelligenza ed individualità”

Maria Montessori

Inoltre…

MATERIALE MONTESSORI

La scuola sta investendo su alcuni materiali sensoriali che verranno utilizzati internamente dalle insegnanti attraverso dei laboratori a rotazione. I materiali di psicolinguistica, psicoartimetica e di educazione cosmica verranno costruiti ed utilizzati internamente nelle sezioni a discrezione delle insegnanti e dopo un’attenta osservazione dei bambini.

* La scuola dispone di due insegnanti che hanno conseguito i diplomi abilitanti al Metodo Montessori per l’infanzia e per la primaria riconosciuti dall’Opera Nazionale Montessori, le quali condivideranno con il team insegnanti l’utilizzo di alcuni materiali adattabili ad una didattica comune.

Musicalmente vitali

Burroughs William S.

Poche parole scritte da uno dei grandi studiosi di didattica musicale del xx secolo descrivono in breve il pensiero pedagogico che in questo Istituto è alla base del progetto annuale di Iniziazione ed Educazione Musicale condotto quest’anno da Max Bazzana, eclettico “pianofortista”, “teatrante”, “artista”, esperto in “musicaterapia”che da anni collabora con la scuola.
Il progetto  coinvolge tutti i bimbi in modo diversificato, nasce sulla base di nuovi metodi didattici che promuovono un approccio alla Musica che asseconda le reali facoltà di apprendimento del bambino e come esse maturano durante le varie fasi della crescita.
Le attività in presenza di Max tendono a sviluppare l’interesse e la partecipazione ATTIVA dei bambini, attraverso pratiche focalizzate sul FARE MUSICA.
Divertirsi e sperimentare con la Musica e giocare con la Musica sono i punti di congiunzione tra tradizione e innovazione metodologica che consentono l’assimilazione in modo naturale di tutti gli elementi che costituiscono la magica arte dei suoni.

I bambini vengono coinvolti in esperienze sonoro-musicali, motorie e in attività giocose. Tali esperienze invitano il bambino a produrre suoni o musica attraverso il proprio corpo, degli oggetti e degli strumenti lasciando la libertà di esprimersi emotivamente.

Pratica Psicomotoria

Il metodo Aucouturier

Il metodo Aucouturier , ovvero la Pratica Psicomotoria *, poggia su basi semplici e universali: gioco spontaneo, movimento corporeo e piacere del vissuto relazionale. Proprio il piacere vissuto favorisce lo sviluppo armonico del bambino, base importante per un rapporto positivo ed equilibrato con se stesso e con l’altro, purchè lo si aiuti nella sua consapevolezza e lo si riconosca nella sua originalità. La P.P è una proposta educativa perché ci permette di rispondere alle specifiche richieste e problematiche che ogni bambino si trova ad affrontare in un qualsiasi percorso evolutivo ‘non patologico’. Inoltre è preventiva poiché può incidere beneficamente sulla riduzione dei fattori di rischio e ci permette di intervenire quando emergono segnali di problematicità. E’ un’attività concreta , motoria, in prima persona azioni e relazioni. Propongono loro stessi le situazioni di gioco e le realizzano in uno spazio di sicurezza e di benessere.

Proposta integrativa a quella curricolare

L’insegnante L.M.C. propone per chi lo desidera, un percorso annuale (suddiviso in 3 cicli) di Pratica Psicomotoria Educativa e Preventiva (metodo Aucouturier) e attività motoria in orario extra-scolastico, per bambini suddivisi per fasce d’età. Da quest’anno per aiutare i nuovi iscritti (nido integrato e primo anno della scuola dell’infanzia)  nei mesi di novembre e dicembre, verrà proposto un percorso di psicomotricità GENITORE – BAMBINO INSIEME nel corso del quale, attraverso il gioco, verranno elaborate insieme tutte le intense emozioni e nuove esperienze che i bambini vivranno in questi primi mesi di inserimento nella scuola.

Inoltre…

ATTIVITÀ’ MOTORIA

La scuola in collaborazione con l’A.S.D. Laboratorio 0246 e il centro di ricerca sullo sviluppo motorio dell’Università di Verona, e attivamente con l’insegnante Maria Cristina L., realizza progetti mirati alla pratica dell’attività motoria per i bambini di 4 e 5 anni, volti a promuovere non solo l’aspetto motorio, ma anche lo sviluppo di importanti funzioni cognitive che aiutano a intraprendere una vita scolastica di successo e in piena salute. Le attività svolte si basano su storie/favole che portano i bambini all’interno di percorsi immaginari, sperimentando diverse modalità di approccio sia cognitivo che motorio in linea con le proprie modalità di sviluppo.

* La scuola dispone di quattro insegnanti che hanno conseguito la specializzazione alla Pratica Psicomotoria Educativa e Preventiva, di cui una: è laureata in scienze motorie, ha conseguito il master in attività motoria 0-6 anni ed una specializzanda in psico relazionale.

“Più che il nostro sapere ciò che conta è il nostro atteggiamento.”

Maria Montessori

EVENTI

Inaugurazione del percorso sensoriale

Sabato 8 dicembre 2018

Inaugurazione

Scuola aperta

Sabato 24 novembre dalle 15:30 alle 17:30

Scuola aperta